Articoli più letti

Statistiche


Utenti registrati: 2192
Visitatori giornalieri: 5
Visitatori totali: 1596206

AGRIREGIONIEUROPA ha un duplice obiettivo: favorire il dialogo tra ricerca scientifica e territorio in materia di agricoltura, agro-alimentare e sviluppo rurale; coniugare la dimensione regionale con quella internazionale, e dell’Unione Europea in particolare.
Con la sua rete di esperti, AGRIREGIONIEUROPA organizza e partecipa a seminari, convegni, iniziative pubbliche di approfondimento. Per i suoi scopi, ricerca la collaborazione delle Regioni e di tutte le istituzioni sul territorio.






CAP PRO
E-Learning PAC 2014-2020
E-learning  PAC Corso per imprenditroi agricoli
ELCAP E_VALPROG

Questo numero di Agriregionieuropa, curato da Andrea Povellato e Davide Longhitano, è dedicato alla questione della terra e della mobilità fondiaria. Prendendo spunto dal Tema, questo editoriale si interroga sul ruolo delle politiche agricole. La tesi che intendiamo sostenere è che anziché favorire prioritariamente lo sviluppo imprenditoriale e quindi la creazione di condizioni tali da migliorare capacità di generare profitto, le politiche agricole privilegiano la formazione della rendita. Quella fondiaria in primo luogo, incorporata in prezzi della terra (e affitti) artificialmente alti. Così facendo, si compromettono le capacità del settore di produrre reddito, a scapito in primo luogo del profitto e, a lungo andare, anche della stessa rendita fondiaria.

Puntare al soggetto o al progetto?

Come si capisce se una politica favorisce la rendita o il profitto? Basta chiedersi se, per beneficiarne, occorre esibire un titolo di ...

La ricerca di una favorevole, se non ottimale, allocazione del fattore terra è una questione cruciale per garantire efficienza e competitività al settore agricolo. È noto che la terra rappresenta la quota nettamente prevalente del capitale investito nell'impresa e la disponibilità di adeguate superfici coltivabili determina, innanzitutto, quelle economie di scala che aumentano l'efficienza dei processi produttivi e la produttività del lavoro e del capitale. È altrettanto manifesto che la dimensione fisica delle aziende agricole italiane è complessivamente limitata e malgrado i recenti progressi dovuti alla riduzione del numero di aziende più che proporzionale rispetto alla riduzione della Sau, la dimensione media rimane ben al di sotto della media di altre economie agricole europee (fonte Eurostat). La risposta degli agricoltori italiani è stata quella di aumentare la produttività della terra e quindi aumentare la dimensione economica delle imprese. In...

Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist