Articoli più letti

Statistiche


Utenti registrati: 2707
Visitatori giornalieri: 475
Visitatori totali: 1942495

AGRIREGIONIEUROPA ha un duplice obiettivo: favorire il dialogo tra ricerca scientifica e territorio in materia di agricoltura, agro-alimentare e sviluppo rurale; coniugare la dimensione regionale con quella internazionale, e dell’Unione Europea in particolare.
Con la sua rete di esperti, AGRIREGIONIEUROPA organizza e partecipa a seminari, convegni, iniziative pubbliche di approfondimento. Per i suoi scopi, ricerca la collaborazione delle Regioni e di tutte le istituzioni sul territorio.






CAP PRO
E-Learning PAC 2014-2020
E-learning  PAC Corso per imprenditroi agricoli
ELCAP E_VALPROG

Abbiamo avuto recentemente il piacere di incontrare un alieno che, osservando le vicende della Pac dal suo remoto pianeta, tenta, e a volte gli riesce, di vedere più lontano di quanto non succeda a noi abitanti di questa terra. Noi che, condizionati dal fatto di osservare dal basso, abbiamo un orizzonte più limitato. Sia in senso spaziale: occupandoci di agricoltura, spesso non vediamo oltre il nostro campo. Così come, con riferimento al tempo, il continuo flusso di informazioni contingenti ci impedisce una visione di lungo periodo.
Questo alieno, che per l’occasione ha scelto per sé di chiamarsi CAP-MAN, ci ha cortesemente concesso una intervista che riportiamo integralmente. Il suo punto di vista, comunque, ha voluto precisare, è quello di esterno agli interessi agricoli. Da cittadino del suo pianeta, però, ha a cuore il futuro dell’agricoltura (anche di quella europea).

Domanda: Gentile Cap-Man, lei che vede le cose molto da lontano ci dia...

La centralità dei temi della conoscenza e dell’innovazione è stata probabilmente la vera novità delle politiche agricole del periodo di programmazione in corso.  Non ha precedenti né l’approccio scelto dalla Commissione europea di considerarle elementi a supporto di qualunque altro intervento previsto, né la disponibilità di più strumenti operativi e finanziari dedicati.
Oltre al più prevedibile Programma Quadro Horizon 2020, è stato il Fondo dedicato allo sviluppo rurale (Feasr) a fornire strumenti specifici ed inediti. Infatti, nella complessa logica di priorità e focus area di cui si compone, la priorità relativa alla conoscenza e all’innovazione (la prima) è trasversale a tutte le altre e può concorrere al raggiungimento degli obiettivi di ciascuna. Ad oggi le Regioni hanno indirizzato a tale finalità circa 730 milioni di euro utilizzabili in azioni di informazione, formazione, consulenza e trasferimento dell’innovazione in senso stretto....

Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist