Articoli più letti

Statistiche


Utenti registrati: 2074
Visitatori giornalieri: 346
Visitatori totali: 1523684

AGRIREGIONIEUROPA ha un duplice obiettivo: favorire il dialogo tra ricerca scientifica e territorio in materia di agricoltura, agro-alimentare e sviluppo rurale; coniugare la dimensione regionale con quella internazionale, e dell’Unione Europea in particolare.
Con la sua rete di esperti, AGRIREGIONIEUROPA organizza e partecipa a seminari, convegni, iniziative pubbliche di approfondimento. Per i suoi scopi, ricerca la collaborazione delle Regioni e di tutte le istituzioni sul territorio.






CAP PRO
E-Learning PAC 2014-2020
E-learning  PAC Corso per imprenditroi agricoli
ELCAP E_VALPROG

La XIII Commissione Permanente (Agricoltura) della Camera dei Deputati ha affrontato recentemente il tema della Politica agricola comune. Il confronto si è sviluppato prendendo spunto da tre Risoluzioni parlamentari: due (la 7-00944 e la 7-01165) ad iniziativa dell’On. Gallinella (M5S) e la terza (7-01169) ad iniziativa dell’On. Oliverio (PD) [link].
Il 22 febbraio scorso, la stessa Commissione parlamentare ha organizzato una audizione. Ad essa sono stati invitati a portare il proprio contributo cinque professori universitari docenti di economia e politica agraria: Filippo Arfini (Parma), Gianluca Brunori (Pisa), Fabrizio De Filippis (Roma Tre), Angelo Frascarelli (Perugia) e chi scrive questo editoriale (Politecnica delle Marche).
L’occasione è stata utile per un bilancio, sia pure ancora parziale, sulla Pac 2014-2020 attualmente in vigore e, al tempo stesso, per una riflessione sulla Pac post-2020, per la quale è già avviato il...

Abstract

Il tema di questo numero di Agriregionieuropa è la programmazione 2007-2013, a pochi mesi dalla chiusura definitiva dei programmi di sviluppo rurale (Psr). I contributi proposti riflettono le considerazioni, da una parte, di coloro hanno definito e attuato i programmi e, dall’altra, dei valutatori, che alla realizzazione dei programmi hanno contribuito, attraverso le loro analisi sull’efficienza e sull’efficacia degli interventi previsti.

Introduzione

A tre anni esatti dalla partenza del ciclo di programmazione delle Politiche di sviluppo rurale 2014-2020 l’Italia registra un avvio lento, dovuto alle difficoltà organizzative che ogni programmazione sembra portarsi dietro. Nel frattempo i diversi attori coinvolti nell’attuazione delle politiche, come sempre accade nel mezzo del periodo di programmazione, sono impegnati su due fronti di riprogrammazione: quello di medio periodo, con le novità introdotte dalla proposta di...

Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist