Il corso E-Learning per imprenditori agricoli

Il corso E-Learning per imprenditori agricoli
Una iniziativa di Legacoop Agroalimentare in collaborazione con AGRIREGIONIEUROPA

Obiettivi

Il corso di formazione a distanza per imprenditori agricoli che, a partire dal mese di febbraio 2007, sarà attivato attraverso Agriregioni, è un prodotto dell’Associazione “Alessandro Bartola” per conto di Legacoop Agroalimentare. Il corso ha l’obiettivo di fornire all’imprenditore agricolo socio di cooperativa, un quadro d’insieme che lo aiuti ad operare in questa fase di cambiamento del suo ruolo nel mercato e di trasformazione degli obiettivi e degli strumenti della politica agricola. Il corso si propone di fornire una risposta alle esigenze di rinnovamento del mestiere dell’agricoltore, che oggi non può più limitarsi ad essere solo produttore di merci o commodities, ma deve diventare a tutti gli effetti imprenditore. Perciò sono necessari gli strumenti utili a capire e interpretare l’evoluzione del settore, con un approccio di formazione permanente. Formazione permanente, o life-long learning, vuol dire valorizzare le proprie competenze, aggiornare il proprio sapere, gestire la propria professionalità, essere sempre i protagonisti delle proprie scelte. È una formazione continua finalizzata a riqualificare, consolidare e migliorare competenze, attitudini e abilità.

I contenuti del corso

Al centro del percorso di formazione ci sono l’impresa agricola e l’imprenditore agricolo individuale. L’obiettivo principale è cercare di spiegare da cosa nasce e come si consegue il valore nell’agricoltura moderna con riferimento alle istituzioni con cui si relaziona l’imprenditore agricolo che abbia come obiettivo il profitto: il mercato e lo stato. Le tematiche sviluppate sono organizzate in due cicli didattici di cinque mesi ciascuno. Ogni ciclo è costituito di 5 moduli mensili, ciascuno dei quali composto di 4 unità didattiche settimanali di 2 ore ciascuna, per un totale di 80 ore totali di corso, tra lezioni, esercitazioni e studio individuale.
La struttura del corso è rappresentata in Figura 1.

Figura 1 - La struttura del corso

All’inizio e alla conclusione di ogni modulo il corsista esegue un test rispettivamente di ingresso e di uscita per valutare le competenze iniziali sugli argomenti trattati e il suo livello di apprendimento. Le unità didattiche sono costituite di lezioni seguite, ciascuna, da un test di apprendimento. Esse possono anche contenere l’indicazione di esercizi da svolgere o suggerire approfondimenti con l’uso della biblioteca del campus virtuale o navigando in internet.
Le lezioni sono predisposte da esperti universitari o, per gli approfondimenti dedicati al sistema cooperativo, da dirigenti e tecnici di Legacoop agroalimentare.
I contenuti dell’intero programma sono riportati nella Tabella 1.

Tabella 1 - Contenuti del corso E-learning per imprenditori agricoli

Dopo l’attività iniziale di start-up, che si svolge on-line, con lo scopo di acquisire le conoscenze di base della piattaforma, presentarsi nel forum e ovviare ad eventuali problemi tecnici, si procede con il corso vero e proprio, rendendo accessibili le lezioni ai corsisti nell’ordine prestabilito. L’accesso ad ogni unità didattica, così come agli altri servizi on-line del corso, è possibile per il corsista 24 ore su 24. Egli decide quindi liberamente come organizzare il proprio tempo, recuperando eventuali ritardi, organizzando sulla base dei propri interessi gli eventuali approfondimenti o intervenendo nel forum.

Gli strumenti utilizzati

Il progetto formativo si fonda sui principi della formazione per adulti, aperta a forme innovative e integrata da supporti di web based training (WBT): formazione via web o E-learning.
La scelta dell’E-learning come modalità di erogazione del corso è fondamentale. Utilizzando esclusivamente la rete Internet, il corso non comporta costi e disagi connessi alla mobilità, presenta i vantaggi della formazione asincrona in base alla quale i singoli corsisti possono seguire il corso scegliendo i tempi della giornata o della settimana da dedicare alla formazione.
L’intero corso si svolge a distanza, consentendo la partecipazione contemporanea di corsisti residenti in località distribuite su tutto il territorio nazionale.
Il percorso formativo impiega diverse soluzioni della formazione a distanza: autoistruzione, apprendimento collaborativo, laboratorio virtuale. Esso rappresenta un avanzato sistema sperimentale di collaborazione via web per lo sviluppo di processi e si avvale di una piattaforma dedicata (1). Il campus virtuale nel quale si svolge il corso prevede diversi strumenti di apprendimento: lezioni, esercitazioni, test di verifica con risultati immediati e approfondimenti.
Sono previste diverse modalità di comunicazione all’interno del campus. Il forum è sicuramente la più importante tra queste, poiché consente a corsisti, docenti e tutor di confrontarsi sulle tematiche del corso per chiarire dubbi, approfondire argomenti, scambiare opinioni. Inoltre sono previste due modalità di comunicazione individuale: quella dei corsisti con il tutor, per risolvere problematiche personali relative al corso, o consegnare esercitazioni svolte e ottenerne le valutazioni, e la posta interna, per scambiare messaggi con i componenti del campus.
La sezione biblioteca raccoglie tutti i documenti resi disponibili per approfondimenti o esercitazioni, che possono essere inseriti anche dai corsisti. Nell’elenco compiti assegnati, il corsista può controllare quale parte del corso ha già svolto e quale deve svolgere, pianificando la sua attività. Ogni singola attività svolta nel campus è infatti tracciata dal sistema attraverso il TIS (Training Information System), strumento di cui si avvale soprattutto il servizio di tutoraggio per svolgere la sua attività, monitorando l’intero progetto formativo, nonché  il percorso di ogni allievo.

Bilancio del primo anno e modalità di iscrizione al corso per il 2007

Il primo ciclo didattico del corso è stato già sperimentato tra maggio e ottobre 2006 con un gruppo di imprenditori agricoli soci di cooperative di Legacoop agroalimentare e di funzionari della stessa organizzazione. E’ quindi possibile trarre un bilancio dei risultati raggiunti.
Le difficoltà iniziali che si attendevano, data la mancata conoscenza dello strumento informatico, sono state molto scarse e comunque sono state affrontate tempestivamente senza particolari difficoltà. Dopo circa due mesi di attività, ai corsisti più costanti, è stato chiesto di esprimere un parere sul corso ed è risultato che le attività proposte erano apprezzate anche per la possibilità di lavorare su diversi livelli di approfondimento grazie ai link e al materiale messo a disposizione in biblioteca. Superate le prime difficoltà, la strumentazione utilizzata è apparsa adeguata, soprattutto per la possibilità di gestire autonomamente tempi e luoghi di fruizione del corso. Anche dal test di valutazione finale è emerso che il corso ha generalmente soddisfatto i bisogni e le aspettative dei corsisti che si sono iscritti.
Ovviamente, quella appena conclusa è una prima esperienza, su cui lavorare e riflettere, ma il riscontro positivo dei corsisti ha rappresentato una forte motivazione a proseguire nella strada dell’E-learning come modalità di formazione continua delle professionalità agricole.
Nell’anno 2007 è programmata la ripetizione del primo ciclo didattico, già sperimentato nel 2006, nel periodo febbraio-giugno. A seguire, nel periodo luglio-novembre 2007 è programmata la messa on-line per la prima volta del secondo ciclo didattico, alla cui preparazione si lavorerà nel frattempo.
L’iscrizione è libera. Il corso è destinato prioritariamente ai soci e funzionari delle cooperative aderenti a Legacoop agroalimentare, per i quali è previsto un tutoraggio personalizzato. Per tutti gli altri, il tutoraggio sarà effettuato esclusivamente attraverso il forum compreso nella piattaforma E-learning.
L’iscrizione e la fruizione del corso avvengono attraverso il sito di Agriregionieuropa: [link]. Nella sezione “E-learning” si trovano informazioni aggiornate sul programma del corso, il demo della prima lezione e il modulo di iscrizione. La scadenza delle iscrizioni per il 2007 è fissata per il 15 gennaio. In relazione alla necessità di assicurare a tutti i corsisti i servizi di tutoraggio, valutazione e amministrazione del corso, sarà accettato un numero massimo di 160 iscrizioni di cui 80 riservate ai soci e funzionari delle cooperative aderenti a Legacoop agroalimentare. Le iscrizioni saranno accettate dando priorità agli imprenditori agricoli e ai giovani.
Ai partecipanti che, al termine del corso, avranno accumulato un numero prefissato di crediti sarà consegnato un attestato finale di riconoscimento.

Note

(1) La piattaforma di e-learning utilizzata è “Pegasus LMS 2007”. Essa è fornita e gestita dalla Wbt.it s.r.l., partner tecnico del progetto. Pegasus LMS (Learning Management System) è un marchio registrato di Wbt.it s.r.l. Le specifiche tecniche e altro materiale informativo possono essere consultati nel sito [link].

Tematiche: 
Rubrica: 

Commenti

Se è possibile desidero sapere quando inizia il corso e se vi è arrivata la mia iscrizione.
 
Cordiali Saluti

Commento originariamente inviato da 'Giuseppe Cascio Mariana' in data 09/02/2007.

Iscriversi è molto semplice. Nella pagina di apertura di questo sito (www.agriregionieuropa.it) c'è un box ''Corso E-Learning Legacoop'' nel quale si trova il modulo di iscrizione. Nella stessa pagina c'è anche una lezione ''demo'' che consente di conoscere la piattaforma informatica sulla quale è implementato il corso e seguire le lezioni della prima settimana.
Franco Sotte

Commento originariamente inviato da 'Franco Sotte' in data 10/01/2007.

Il corso è regolarmente iniziato lunedì 5 febbraio. Tutti i corsisti hanno ricevuto le chiavi di accesso alla piattaforma E-Learning. Se per una qualsiasi ragione il messaggio non fosse arrivato o fosse stato perso, si può comunicare con questa e-mail: e-learning@associazionebartola.it.
Franco Sotte

Commento originariamente inviato da 'Franco Sotte' in data 10/02/2007.

Sarebbe un corso interessante, ma come faccio ad iscrivermi?

Commento originariamente inviato da 'PAOLA BRENTAN' in data 10/01/2007.

é possibile scriversi adesso?

Commento originariamente inviato da 'Gaspare Lo vullo' in data 19/02/2007.

Attualmente le iscrizioni al Corso E-Learning per imprenditori agricoli sono chiuse.
La invitiamo comunque a compilare il questionario di iscrizione presente nel sito di AGRIREGIONIEUROPA nella sezione Corso E-Learning Legacoop e la contatteremo se le iscrizioni verranno riaperte nel caso in cui, durante il Corso, come è possibile, si venissero eventualmente a creare nuovi posti liberi.
Franco Sotte

Commento originariamente inviato da 'Franco Sotte' in data 19/02/2007.

All'indirizzo di posta elettronica e-learning@associazionebartola.it è recentemente arrivata questa e-mail che chiede illustrazioni sugli obiettivi del Corso e-learning per imprenditori agricoli. Con il consenso della mittente la pubblichiamo assieme alla mia risposta. Franco Sotte
****************************************************
IL MESSAGGIO DI POSTA ELETTRONICA RICEVUTO … ho avuto finalmente almeno il tempo sufficiente per scaricare i primi documenti del corso. Naturalmente ho ricevuto i dati relativi alla password che Lei gentilmente mi ha comunicato. Così ho letto gli intenti del corso e mi sono resa conto che il corso sottolinea in realtà la dimensione cooperativa della vita professionale dell'agricoltore. Ora, io mi sono trasferita da pochi mesi in Toscana, dove sto cercando di recuperare una piccola azienda agricola (abbiamo solo 4 ha) Ho già fatto un paio di corsi, di cui due a distanza, ma qui a Volterra, di intenti cooperativi, almeno in questa zona della Toscana, non ne ho trovati. Mi sono dunque resa conto che una gran parte del corso sarebbe per me inadeguata. Conferma questa mia impressione? E' vero che l'accento viene posto in special modo sugli agricoltori membri di cooperative? … Laura Polidori
 
*************************************************
LA MIA RISPOSTA Cara Laura, Il corso E-Learning ha lo scopo di formare, come esplicitato nel titolo stesso, gli “imprenditori agricoli”. Cioè i soggetti che, come cerco di spiegare nella lezione introduttiva, investono capitale e lavoro, organizzano la produzione e la vendita sul mercato, producono beni e servizi pagati dalla collettività attraverso la politica agricola e di sviluppo rurale, rischiano. Sono generalmente soggetti singoli: imprenditori individuali. Nel caso dell'agricoltura però, più che in altri settori, la competitività dipende non solo dalla qualità delle singole imprese e dei singoli imprenditori, ma anche dalla capacità di aggregarsi, di “fare sistema”. Questo in due direzioni: a) orizzontalmente, per pesare di più nella competizione sia a monte che a valle dell'agricoltura propriamente detta, dove spesso si incontrano contraenti con forte potere sul mercato; b) verticalmente, per integrare la funzione agricola con altre funzioni (industriale o commerciale) lungo la filiera agroalimentare e recuperare anche in questo modo del valore aggiunto. Qui è molto importante il ruolo che in Italia come in tutta l'Europa è svolto dalla cooperazione e dalle altre forme di associazionismo tra produttori. In alcuni comparti agricoli (es.: vino, latte, ortofrutta) le cooperative hanno una funzione di leader nel mercato. Per questo motivo nella formazione degli imprenditori agricoli è importante approfondire anche il tema delle soluzioni, degli scopi e delle caratteristiche delle varie forme associative e, tra queste, delle cooperative. Questa congiunzione tra impresa individuale e azione collettiva è particolarmente presente nelle motivazioni che hanno suggerito a Legacoop Agroalimentare, non me ne vogliano i suoi dirigenti se tento di interpretarli, di puntare su questo corso per imprenditori. Se i singoli imprenditori non possono fare a meno di confrontarsi con il problema dell'aggregazione, le cooperative non possono trascurare il problema della qualità competitiva e della professionalità delle imprese che associano, o con riferimento alle quali operano anche quando non le associano. Questo vale soprattutto in questo periodo, stimolante e complesso per la professione agricola, in cui, come è stato efficacemente scritto, si tratta di “ridefinire il mestiere” dell'agricoltore. Credo quindi possano essere chiariti i suoi dubbi: il corso è per imprenditori come lei e tratta i temi dell'impresa agricola mirando a renderla più competitiva, anche rompendo l'isolamento in cui spesso è costretta. Per fortuna, a questo scopo, oggi possiamo utilizzare anche internet e, per quello che ci riguarda, la soluzione dell'E-Learning, che consente anche di aprire un dialogo come questo. La saluto cordialmente e la ringrazio, Franco Sotte

Commento originariamente inviato da 'Franco Sotte' in data 19/02/2007.

Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist