Articoli più letti

Statistiche


Utenti registrati: 712
Visitatori giornalieri: 21
Visitatori totali: 875309

AGRIREGIONIEUROPA ha un duplice obiettivo: favorire il dialogo tra ricerca scientifica e territorio in materia di agricoltura, agro-alimentare e sviluppo rurale; coniugare la dimensione regionale con quella internazionale, e dell’Unione Europea in particolare.
Con la sua rete di esperti, AGRIREGIONIEUROPA organizza e partecipa a seminari, convegni, iniziative pubbliche di approfondimento. Per i suoi scopi, ricerca la collaborazione delle Regioni e di tutte le istituzioni sul territorio.





E-Learning PAC 2014-2020
E-learning  PAC Corso per imprenditroi agricoli
ELCAP E_VALPROG

Il 2015 sarà l’anno dell’Expo. Lo slogan “Nutrire il pianeta. Energia per la vita ci chiama direttamente in causa. Agriregionieuropa dedicherà “Il Tema” dei suoi prossimi quattro numeri alle questioni centrali di Expo 2015. Cominciamo con questo n. 39 sulla qualità alimentare, coordinato da Francesco Pecci. Seguiranno il n. 40 a marzo 2015 sulla sicurezza alimentare, il n. 41 a giugno 2015 sul ruolo dell’agricoltura nella sostenibilità ambientale e di fronte al cambiamento climatico e il n. 42 a settembre 2015 sull’innovazione e il trasferimento della conoscenza in agricoltura.
L’Expo2015 è una vetrina straordinaria, ma c’è anche il pericolo che si affermi un’immagine distorta dell’agricoltura. Tre sono i rischi.
Il primo, che prevalga un’immagine indifferenziata dell’agricoltura. Alla quale contribuiscono le politiche stesse quando, come con i pagamenti diretti, mirano in prospettiva ad una distribuzione del sostegno uguale e...

Con questo numero, Agriregionieuropa avvia la propria partecipazione all’approfondimento scientifico e all’ampio dibattito che si è aperto in coincidenza con la prossima Esposizione Universale di Milano. Come noto, il tema centrale di Expo 2015 sarà “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Tra gli obiettivi che la rassegna si pone, diversi riconducono al tema della qualità degli alimenti:

rafforzare la qualità e la sicurezza dell’alimentazione a livello mondiale; prevenire le grandi malattie sociali: obesità, patologie cardiovascolari, tumori, epidemie più diffuse, valorizzando le pratiche che permettono la soluzione di queste malattie; innovare con la ricerca, la tecnologia e l’impresa la filiera alimentare, per migliorare le caratteristiche nutritive dei prodotti, la loro conservazione e distribuzione; educare ad una corretta alimentazione per favorire nuovi stili di vita; valorizzare la conoscenza delle “tradizioni alimentari” come elementi culturali...
Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist