Articoli più letti

Statistiche


Utenti registrati: 508
Visitatori giornalieri: 483
Visitatori totali: 796085

AGRIREGIONIEUROPA ha un duplice obiettivo: favorire il dialogo tra ricerca scientifica e territorio in materia di agricoltura, agro-alimentare e sviluppo rurale; coniugare la dimensione regionale con quella internazionale, e dell’Unione Europea in particolare.
Con la sua rete di esperti, AGRIREGIONIEUROPA organizza e partecipa a seminari, convegni, iniziative pubbliche di approfondimento. Per i suoi scopi, ricerca la collaborazione delle Regioni e di tutte le istituzioni sul territorio.





In evidenza

Strategie di implementazione del Partenariato Europeo dell’Innovazione “Produttività e sostenibilità in agricoltura”
Mag
12
2014
Sala del Consiglio (III Piano) - Facoltà di Economia “G. Fuà” - Università Politecnica delle Marche - Ex Caserma Villarey - Piazzale Martelli 8 - Ancona
Apr
11
2014
Sala del Consiglio (III Piano) - Facoltà di Economia “G. Fuà” - Università Politecnica delle Marche - Ex Caserma Villarey - Piazzale Martelli 8 - Ancona
1
2
3
4
5
6
7
E-Learning PAC 2014-2020
E-learning  PAC Corso per imprenditroi agricoli
ELCAP E_VALPROG

Negli ultimi mesi si è assistito ad una defatigante maratona di incontri (e scontri) sulla applicazione della Pac in Italia. Protagonisti le Regioni, il Mipaaf, le categorie economiche e sociali. L’oggetto del contendere era la spartizione della torta del nuovo regime dei pagamenti diretti. Primariamente il conflitto ha due cause.
La prima, il protrarsi per decenni di una Pac iniqua che fin qui ha premiato alcune produzioni, e i relativi territori, a scapito di altre produzioni e zone del paese, creando profonde disparità. Quelle iniquità vanno rimosse. Ma chi ha fin qui beneficiato degli aiuti lotta per non perderli. Anche perché, nel frattempo, spendendo male i fondi, sono mancati adeguati stimoli e sostegni per guadagnare in competitività. Cosicché, tolti gli aiuti, si rischia il collasso.
L’altra ragione del conflitto sta nello scarso coraggio del Consiglio, della Commissione e del Parlamento europei. Pur di conservare i pagamenti...

Il tema della conoscenza e quello dell’innovazione rivestono un ruolo chiave nell’attuale agenda politica europea, tanto da essere trasversali agli obiettivi della programmazione 2014-2020. In un contesto generalizzato di crisi, la domanda di innovazione si fa crescente: il ruolo che questa svolge per la crescita, l’occupazione, la competitività è oramai riconosciuto. Per l’agricoltura, chiamata a rispondere a sfide poste in primis dall’incremento continuo della popolazione, dalla scarsità di cibo, dalla necessità di produrre di più con meno e in maniera sostenibile, l’integrazione degli approcci delle diverse politiche operanti nei vari settori è il principio guida per la realizzazione interventi di policy per il periodo 2014-2020.
La politica di sviluppo rurale con l’istituzione del Partenariato Europeo per l’Innovazione “Produttività e sostenibilità in agricoltura” (Pei-Agri) e la politica di ricerca comunitaria con il nuovo programma Orizzonte 2020...

Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist