Glossario PAC

Inizialmente la riforma prevedeva la completa liberalizzazione dei diritti di impianto per la viticoltura, ma con la trattativa tra Commissione, Consiglio e Parlamento si è giunti a un compromesso secondo il quale il regime dei diritti di impianto nel settore vitivinicolo verrà sostituito dal 2016 fino al 2030 da un nuovo sistema di autorizzazioni semplificato per l’impianto di viti, con il quale si prevede una crescita massima annua dell’1% della superficie vitata. Tuttavia, gli Stati membri possono decidere di applicare nel loro territorio un livello inferiore alla predetta soglia massima. Inoltre, sarà possibile trasformare i diritti rimasti inutilizzati al 2016 in autorizzazioni sino al 2020.

Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist