Editoriale n.40

Editoriale n.40

Con questo numero di Agriregionieuropa festeggiamo un anniversario. Nel mese di marzo del 2005, dieci anni fa, usciva infatti il numero zero.
Da quel tempo, la rivista è cresciuta oltre le previsioni, fino a diventare rapidamente il principale riferimento scientifico in lingua italiana in materia di economia e politica agraria e di sviluppo rurale. I dati bibliometrici lo confermano. Così come gli accessi al sito, prossimi a superare il milione di contatti, al ritmo di circa mille al giorno.
Nei dieci anni, abbiamo pubblicato 1.251 articoli scientifici di 773 autori italiani e 126 autori stranieri. Abbiamo introdotto nel corso degli anni nuovi servizi: le Finestre, gli Eventi, le Collane, i Corsi e-Learning, i Gruppi.
Nell’ultimo anno abbiamo rinnovato il sito www.agriregionieuropa.it, abbiamo aperto la nuova Finestra sull’innovazione, abbiamo (ri)lanciato Agrimarcheuropa (e ci ripromettiamo presto di avviare simili iniziative in altre regioni). Abbiamo avviato un corso e-Learning sulla Pac che è stato utilizzato da più di 1.100 utenti ed è entrato nella short list per i Cap Communication Awards della Commissione europea. È stata poi aperta la nuova Collana “Economia Applicata” con il volume di Giuseppe Barbero [link], che presenteremo a Roma il 16 aprile. Recentemente è stato rinnovato l’accordo triennale di collaborazione tra Associazione Alessandro Bartola e Cra-Inea relativo ad Agriregionieuropa.
Quest’anno, come già iniziato con il numero scorso, abbiamo scelto di dedicare la rivista ai temi globali di Expo2015. È il nostro modesto contributo perché prevalga l’analisi scientifica sulla banalizzazione delle tematiche dell’agricoltura e dell’alimentazione alla quale troppo spesso si assiste nei media alla vigilia di questo evento straordinario. Così questo numero, coordinato da Donato Romano, si concentra sul tema della sicurezza alimentare nel senso di food security, raccogliendo articoli dei massimi esperti nazionali ed internazionali in materia.

Rubrica: 
Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist