La ricerca sulla collina parte da O.R.A.Col.

La ricerca sulla collina parte da O.R.A.Col.
a Università di Torino, Centro Studi per lo Sviluppo Rurale in Collina
b Università di Torino, Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale

Circa tre anni fa è stata avviata ad Asti l’attività del Centro Studi per lo Sviluppo Rurale della Collina (CSC), promosso dalla Facoltà di Agraria, dal Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria Forestale e Ambientale (DEIAFA) dell’Università di Torino e dal Polo Universitario di Asti Studi Superiori.
Nato con l’obiettivo primario di promuovere e coordinare studi incentrati sui sistemi collinari e pedemontani, il CSC rappresenta per il tema trattato un’esperienza unica in Italia e in Europa. Le finalità del progetto sono quelle di individuare, proporre e sperimentare sul territorio le soluzioni più adatte ad attivare e consolidare azioni di sviluppo nelle aree collinari, aree per le quali l’Unione Europea suggerisce la prospettiva dello sviluppo rurale quale modello di riferimento desiderabile.
L’unicità dell’esperienza e il vasto arco di temi e discipline potenzialmente di pertinenza hanno reso immediatamente evidente la necessità di costruire una base di conoscenze di tipo bibliografico e documentario ad uso interno del Centro, ma non solo. La preliminare raccolta del materiale scientifico, oltre ad essere uno strumento di lavoro fondamentale per qualsiasi attività di ricerca, anche al fine di indirizzare le proposte progettuali verso argomenti ancora poco esplorati nei territori e settori di interesse, costituisce infatti un prezioso servizio rivolto a tutti coloro - ricercatori, studenti, enti, pubbliche amministrazioni, ecc. – che intendano approfondire la conoscenza sulle aree collinari italiane ed europee.
Per tali motivi e grazie al contributo della Regione Piemonte, il CSC ha avviato un’attività permanente di raccolta, organizzazione e divulgazione di materiale scientifico, tecnico e normativo sui territori collinari e lo sviluppo rurale, costituendo una banca bibliografica e scientifica denominata O.R.A.Col. - Osservatorio della Ricerca sulle Aree Collinari.
L’avvio del progetto è stato effettuato consultando banche dati bibliografiche e scientifiche già esistenti e siti internet di enti di ricerca e di Facoltà universitarie italiane, a partire da quelle di Agraria. La ricerca dei materiali ha riguardato sia le pubblicazioni scientifiche - dando priorità in prima battuta ai documenti con carattere socioeconomico - che i progetti e i programmi di ricerca, italiani ed europei, aventi come oggetto le aree collinari.
Il materiale raccolto è gestito mediante una banca bibliografica e scientifica on line, appositamente progettata e ospitata sul sito web del CSC ([link]).
O.R.A.Col. sul web prevede una duplice possibilità d’azione per l’utente: la ricerca e la segnalazione di materiale attinente l’ambito collinare.
La consultazione on-line delle pubblicazioni e dei progetti raccolti si caratterizza dal non aver alcun obbligo di registrazione da parte dell’utente alla banca documentaria e dal fornire, tramite una ricerca semplice o avanzata, i riferimenti bibliografici dei documenti scientifici, organizzati per tipologia e accompagnati da un breve abstract per facilitare la comprensione degli argomenti trattati negli stessi. Ogni contributo, libro, working paper ecc, è contraddistinto, inoltre, da parole chiave che consentono di individuare altri documenti relativi agli stessi argomenti e da una dicitura che mette in evidenza la presenza o meno del documento, in formato cartaceo o elettronico, presso la sede del Centro ad Asti. Con quest’ultimo servizio si è voluto dare un valore aggiunto al progetto, realizzando concretamente un apposito spazio in cui vengono archiviate e rese disponibili alla consultazione in formato integrale le pubblicazioni reperite.
L’attività di implementazione del materiale bibliografico e scientifico è costantemente svolta dal personale del Centro, ma è solo grazie alla preziosa collaborazione degli addetti ai lavori (comunità scientifica, enti di ricerca, pubbliche amministrazioni) che l'archivio delle pubblicazioni e dei progetti di ricerca può essere regolarmente aggiornato e arricchito con contributi, talvolta, di difficile reperimento. L’individuazione dell’ambito geografico di pertinenza dei documenti raccolti nelle banche bibliografiche on line, in particolar modo nel caso dei paper, è spesso difficoltoso, poiché frequentemente sfugge alle convenzionali chiavi di ricerca. Il contributo della comunità scientifica, mediante la segnalazione on line, assume quindi un’importanza di rilievo per l’attività di raccolta del Centro.
Chiunque sia a conoscenza o in possesso di materiale bibliografico pertinente l’ambito collinare può quindi segnalarlo in O.R.A.Col. compilando l’apposito form on line accessibile dal sito del Centro. Il personale del CSC provvederà a verificare l’idoneità del documento e all’inserimento dello stesso nella banca bibliografica.
Al suo avvio la banca documentaria raccoglie circa 120 pubblicazioni e 10 progetti di ricerca, riguardanti le seguenti aree tematiche: socio-economia, sistemi produttivi agricoli e zootecnici, risorse e attività forestali, turismo rurale e promozione del territorio, assetto idrogeologico e sistemazioni idraulico-forestali, fonti energetiche.
A breve le pubblicazioni in possesso del Centro Studi verranno segnalate e inserite nel circuito informatico della Biblioteca della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Torino.

Tematiche: 
Rubrica: 
Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist